Problematiche inerenti l’identità di genere


L’identità di genere si riferisce all’accettazione intrapsichica della propria appartenenza a uno dei due sessi. Il ruolo di genere è rappresentato dall’insieme di comportamenti verbali e non verbali che l’individuo attua per esprimere a se stesso e agli altri il genere maschile o femminile cui sente di appartenere .

Il ruolo è anche rappresentato dal comportamento manifesto nella famiglia e nella società. dunque, l’identità di genere interviene nella dimensione sociale o psicologica dell’identità. Spesso identità biologica sessuale e identità di genere coincidono, ma altre volte differiscono, ed è questo il caso tipico del transessualismo, o di altre problematiche riguardante l’identità della propria sessualità, come l’omosessualità. In questi e in altri casi, un percorso psicologico è necessario per chiarirsi con se stesso e per affrontare in modo coerente il proprio io a dispetto di quello che impone la società o la famiglia. Il supporto psicologico è indispensabile e previsto dalla legge nel caso si decidesse di cambiare sesso ,è espressamente consigliato in tutti gli altri casi: omosessualità, travestitismo.