Ossessioni

Le ossessioni sono pensieri intrusivi, impulsi o immagini che si verificano ripetutamente e sono difficili da scacciare; sono invadenti e sgradevoli e possono generare angoscia, paura, disagio o disgusto.

Per cercare di sopprimere o eliminare le ossessioni, la persona si sente costretta a compiere ripetuti rituali chiamati compulsioni, che hanno l’obiettivo di ridurre l’ansia.


Le ossessioni più comuni sono legate a pulizia, controllo, disastri, sessualità, ordine e simmetria, perfezione, superstizione.

Quando questi pensieri occupano più di un’ora al giorno e sono seguiti da atti compulsivi mirati a ridurre l’ansia e l’angoscia, turbano la routine quotidiana in modo significativo, causano problemi al lavoro o a scuola, e creano significative interferenze nella vita relazionale e sociale e complicano il dormire e i normali ritmi sonno veglia, si può parlare di Disturbo Ossessivo-Compulsivo. In questo caso può essere indicato un trattamento psicoterapeutico allo scopo di ridurre il disagio psicologico sperimentato, perché la persona sebbene sia consapevole del suo disagio e dell’irrazionalità dei suoi pensieri, e voglia liberarsene, non riesce a farlo. Una terapia psicologica può aiutare a dare senso a queste ossessioni e a trovare un modo sano e funzionale di dare voce all’ansia e all’angoscia.